Primo trimestre 2019: il network LaC è sempre più forte

«Per dire Calabria, devi viverla», affermava lo scorso anno Domenico Maduli, Presidente del Gruppo Pubbliemme e del network LaC, nel presentare i dati che tratteggiavano la crescita esponenziale del gruppo. Un diktat strategico, rivelatosi capace di aggiungere valore sociale e civile ai freddi numeri del fatturato, ed avvalorare ulteriormente altri dati, altrettanto positivi, registrati nel 2018. Pubbliemme ha sede tra Milano e Roma, ma conserva fatturato, mente e cuore in Calabria: qui lavorano e restano le menti e gli uomini che hanno delineato tempi, strategie, raggio d’azione sia dell’azienda che del suo progetto mediatico, il network LaC.
L’aver vissuto intensamente la Calabria, dunque, si è rivelata scelta vincente. Il restare e rilanciare è divenuto un fattore fondante, capace di alzare l’asticella del peso e del ruolo del Gruppo. I numeri emersi dall’ultimo bilancio consuntivo si sono rivelati, ancora una volta, eccellenti. L’azienda, bissando il successo dell’ultimo anno, ha mantenuto alti gli indicatori anche e soprattutto nel primo trimestre del 2019.

Outdoor e comunicazione

Le divisioni Outdoor, Marketing, TV&News sono state trainate dalle performance dell’Outdoor, vero motore finanziario del Gruppo. «Ogni anno assicuriamo alla nostra regione un fatturato importante, che viene reinvestito sul territorio, in ambiti strategici come l’informazione, le campagne sociali, la valorizzazione delle risorse umane. Anche per questo, mi permetto di sottolineare che i governi regionale e locali dovrebbero mostrare maggior attenzione alle imprese che hanno il coraggio di restare, e rilanciare», ha dichiarato a tale proposito Maria Grazia Falduto, Direttore Generale, entrando nel dettaglio delle cifre emerse.

Una grande stagione

«Siamo stati protagonisti di una gran bella stagione, inutile negarlo. L’innovazione e la capacità di adattamento, la nostra resilienza, hanno fatto sì che il 2018 consolidasse, ed anzi raddoppiasse, la performance del 2017. Il primo trimestre del 2019, non fa che confermare il trend. Siamo riusciti a crescere contemporaneamente nell’outdoor tradizionale ed in ambito digitale. Tra l‘altro, è in quest’ultimo che si cela la grande sfida per il futuro, da noi già affrontata con servizi quali la geolocalizzazione, o la personalizzazione delle interazioni digitali. Abbiamo fatto scelte di frontiera, esplorato ambiti operativi inediti, percorso rotte inesplorate: tutto, senza mai abbassare la soglia della professionalità». 

Qualche dettaglio

«Il 2018 ha registrato un incremento del 30% del fatturato rispetto all’anno precedente, superando la soglia dei 10 milioni. Un più 30%, in Calabria, nel Vibonese, per un’azienda di servizi e non di prodotto, in un periodo di contrazione del mercato pubblicitario come questo, non è certo dato da prendere sottogamba. I nostri numeri dimostrano come fare impresa in questa terra non solo sia possibile, ma anche doveroso». Insomma, lavorare nel modo giusto in Calabria è possibile e può dare ampi margini di soddisfazione. «La valorizzazione delle eccellenze inizia a produrre buoni frutti» ha evidenziato la Falduto. «Lo dimostra anche il gioiello del Gruppo, il network LaC, che nel 2018 ci ha dato risultati lusinghieri, in termini di performance e di radicamento sul territorio, e che nel primo trimestre del nuovo anno sta superando ogni previsione di crescita, in senso positivo». 

Per approfondire leggi l’articolo completo su www.lacnews24.it (link di riferimento: Primo trimestre 2019: il network LaC è sempre più forte)
Forte di un più 30% del fatturato registratosi nel 2018, e del perdurare della tendenza positiva mostrata dal primo trimestre 2019, Maria Grazia Falduto, Direttore Generale del Gruppo e del network LaC, presenta i dati che raccontano la performance vissuta da tutti i comparti dell'azienda di servizi

INVESTI NELLA BUONA COMUNICAZIONE.
PER TE MILLE VANTAGGI.