«LaC, un Network vincente»

È cambiata l’editoria calabrese dall’ingresso del Network LaC nel mondo dell’informazione e dei media? I dati, lo share, l’impatto sul web e sui social delle sue testate on line, la forza dell’informazione a marchio LaC dicono di si. E lo dimostra anche l’accelerata data al panorama regionale in termini di innovazione e competitività.


L'imprinting

In questi anni, incurante della crisi che ha falcidiato i vecchi mattatori dell’editoria tradizionale, ed anzi approfittandone per reclutare nomi importanti del giornalismo regionale, il Presidente del Gruppo Pubbliemme, hub di comunicazione cross mediale ed Editore del Network LaC Domenico Maduli, ha impresso sterzate adrenaliniche ad un mercato che sembrava asfittico. Ha acquisito e rilanciato emittenti in crisi e testate in affanno, ha arruolato grandi professionisti dell’informazione liberi sul mercato grazie alla scomparsa di grandi testate, ha dato il suo imprinting a quel sistema complesso chiamato LaC che oggi abbraccia web, tv, social media, radio, e che in tandem con l’outdoor - presente in 150 comuni italiani - fa della Pubbliemme uno dei fiori all’occhiello dell’imprenditoria meridionale.

Squadra che vince...

Sono passati 5 anni dall’operazione che ha portato il Gruppo ad acquisire media, e a gettare le basi per il Network LaC per come lo conosciamo. Sin dalle prime acquisizioni, è stato chiaro l’obiettivo dell’editore. Comunicare una visione del Sud che produce e che lavora, e mettere tutti al servizio di questa visione. Allo scadere del primo semestre 2019, il quadro che ne esce giustifica la sua soddisfazione. Trattasi di fatto di un successo non scontato. E che evidenzia come, in un periodo di generale contrazione del mercato televisivo, di crisi dell’editoria, in anni in cui tutti calano, LaC al contrario cresce, cresce molto, e lo fa in Calabria. 

La forza dell'informazione

I numeri mostrano come il web, le grandi testate on line, siano le protagoniste delle performance più eclatanti. Le redazioni, scuderia dove da anni vengono reclutati giornalisti di nuovo e lungo corso, in triangolazione con i social, hanno lavorato sino a raddoppiare contatti e visualizzazioni. E questo, grazie all’impegno di Pasquale Motta e Stefano Mandarano, affiancati da Enrico De Girolamo e Giuseppe Baglivo, alla direzione rispettivamente di Lacnews24.it ed IlVibonese.it, con l’infaticabile lavoro del coordinamento del desk affidato a Manuela Serra. Da gennaio a giugno, gli utenti delle testate LaCNews.24 e de IlVibonese.it, sono cresciuti del 95,63% e del 46,00% rispetto allo stesso periodo del 2018 (gli utenti di LaCNews24.it salgono da 1.756513 a 3.436278, quelli de IlVibonese.it da 998.788 a 1.458256). Direttamente proporzionale, ed anzi esponenziale la crescita delle visualizzazioni, che segnano per LaCNews24.it un +106,12% (da 6.371879 a 13.133577) e per IlVibonese.it un +50,43% (da 9.401071 a 14.141567). Anche i dati del portale LaCtv.it, hanno visto una crescita del 51,39% degli utenti (passati da 46.914 a 71.024) e del 34,40% delle visualizzazioni (161.691 217.309).

Per approfondire leggi l’articolo completo su www.lacnews24.it
L'Editore Domenico Maduli: «I nostri media, tv, web e social, hanno registrato una crescita esponenziale. Gli utenti di LaCNews24.it e de IlVibonese.it sono cresciuti del 95 e del 46 %. Lac Tv ha prodotto 270 ore di news, 400 ore di  d’intrattenimento, 150 ore di approfondimento: a luglio, in due settimane, ha avuto un milione di spettatori. E i social confermano il trend»

INVESTI NELLA BUONA COMUNICAZIONE.
PER TE MILLE VANTAGGI.